« Visualizza tutti i records in questa Rubrica
Versione Stampabile

Emergenza igienico-sanitaria a Brindisi

mercoledì 4 luglio 2012
Emergenza igienico-sanitaria a Brindisi
E’ vera e propria emergenza igienico-sanitaria in città e non è un bel biglietto da visita per la nuova amministrazione. Brindisi, grazie anche agli ultimi scioperi indetti dalla Monteco, è letteralmente invasa dalla spazzatura in ogni angolo di strada, anche dove non è iniziata la differenziata porta a porta e ci sono ancora i vecchi cassonetti.
Occorre intervenire urgentemente per evitare l’irreparabile.
Quanto mai importante ed attuale appare quindi il quinto incontro organizzato dal comitato Bozzano Pulito per oggi mercoledì 4 luglio alle 18 nel salone parrocchiale S. Giustino De Jacobis, al quartiere Bozzano.
Parteciperà l’ingegner Fantetti, funzionario tecnico dell’ufficio igiene urbana del comune di Brindisi, insieme alla Monteco e al Comandante della polizia municipale Nigro.
La situazione igienico-sanitaria nel quartiere rimane grave con cumuli di sacchetti in varie parti non autonizzate al deferimento e al di fuori degli appositi contenitori che, insieme alla raccolta effettuata a volte con ritardo durante la giornata, lasciano il quartiere in situazioni gravi di degrado.
 La presenza sempre più massiccia di insetti, zanzare, formiche, blatte, dimostra che la situazione sanitaria è al limite e che bisogna agire prima di arrivare a livelli irreparabili.
Il comitato continua a registrare sempre più adesione nel quartiere e sembra ottenere consenso anche in altri rioni in cui si stanno organizzando comitati spontanei simili.
I cittadini del quartiere Bozzano hanno proposte concrete per la risoluzione del problema sull’esempio di altri comuni d’Italia virtuosi, come l’istituzione di isole ecologiche sorvegliate e la raccolta punti-spazzatura differenziata che permette sgravi fiscali.
La presenza del funzionario comunale, della ditta Monteco e dell’autorità municipale fa ben sperare che la situazione problematica possa trovare risposte adeguate che portino in tempi brevi a soluzioni definitive.

Comitato Bozzano Pulito


Torna su