« Visualizza tutti i records in questa Rubrica
Versione Stampabile

EMILIANO : CHIEDERO' RISARCIMENTI A TAP PER NON AVER SCELTO BRINDISI

giovedì 9 gennaio 2020
EMILIANO : CHIEDERO' RISARCIMENTI A TAP PER NON AVER SCELTO BRINDISINon è stata una bella scena quella attivata da Emiliano, venuto a Brindisi qualche giorno fa per dire ai Brindisini di votare per lui alle prossime primarie per le elezioni regionali in Puglia.
Ancora una volta ha ribadito, con il suo parlare, la sua volontà di far approdare a Brindisi TAP e non a Melendugno, affermando che chiederà risarcimenti milionari a TAP per aver scelto quella localizzazione.
E tutto ciò con l'aperto consenso del sindaco Rossi che lo ha "sponsorizzato" apertamente per le primarie, spendendo parole di encomio per la liberalità e democraticità messa in pratica, a suo parere,  in questi anni, dall'attuale governatore Emiliano.
E tutte le testate giù a titolare che "Emiliano è per la decarbonizzazione" come se questo fosse un valore che aggiunge credibilità e fiducia.  L'era del carbone è già finita non perchè lo dice Emiliano ma perchè le stesse multinazionali del carbone si sono rese conto della fine di un ciclo, che già tanto danno e tante morti ha portato.  Ciò che non è chiaro  ai nostri  è che sostituire il carbone con il gas di Tap non è una scelta "verde" come ce la vogliono presentare, ritenendoci tutti senza-cervello. Sostituire una fonte fossile ad un' altra non fa altro che continuare a minacciare il pianeta con i cambiamenti climatici in atto. Nel piano di riordino di bilancio del Comune di Brindisi, ci saremmo aspettati l'annuncio di una svolta green  per la città con contributi economici lungimiranti al fotovoltaico sui tetti delle case dei cittadin,i che rappresentano una fonte di risparmio e di investimento per le casse comunali nonchè di gestione democratica dell'energia che con Partito Democratico dovrebbe andar daccordo.

Torna su