« Visualizza tutti i records in questa Rubrica
Versione Stampabile

EMILIANO DEVE SENTIRE LE NOSTRE RAGIONI E CAMBIARE IDEA SULLA SANITASERVICE DI BRINDISI

lunedì 4 marzo 2019
Il Sindacato Cobas promuove uno sciopero Martedì 19 Marzo 2019 dei lavoratori della Sanitaservice di Brindisi con manifestazione a Bari sul lungomare Nazione Sauro .

La manifestazione si fermerà davanti la Presidenza della Regione Puglia ed una delegazione chiederà al Presidente della Regione , Michele Emiliano , di bloccare la gara Asl che prevede il passaggio alle cooperative dei lavoratori del settore delle pulizie di Sanitaservice di Brindisi .

Il Cobas metterà sul tavolo della Regione, così come abbiamo già fatto in precedenti riunioni , proposte fattibili per evitare questa sciagura.

Il settore delle pulizie della Sanitaservice di Brindisi viene esternalizzato in seguito ad una sentenza della Magistratura .

I giudici hanno motivato , in modo abbastanza strano e contraddittorio , che al momento della denuncia della ditta Markas non erano ancora state recepite le direttive europee in tema di internalizzazioni.

In poche parole ti giudico con la legge vecchia e non con quella in vigore , un ragionamento troppo contorto per essere considerato legittimo.

La gara promossa dalla Asl sta arrivando alla fine per la sua definitiva assegnazione con la emanazione della determina della Asl Brindisi 613/2019.

Il Cobas in questi mesi di attivazione del percorso della gara ha incontrato la Regione Puglia alla quale ha proposto una serie di soluzioni fattibili rivolte ad evitare la fuoriuscita dei lavoratori da Sanitaservice verso le ditte private.

Siamo in attesa di una risposta alle nostre proposte e siccome tardano un po’ ad arrivare…ce le andiamo a prendere gentilmente.

La Regione non può cancellare con un colpo di spugna le lotte che abbiamo fatto per internalizzare il servizio di pulizie a Brindisi , lotte durate anni con ripetuti viaggi a Bari .

Emiliano deve sentire le nostre ragioni e cambiare idea.

Brindisi 04.03.2019

Per il Cobas Roberto Aprile



Torna su