« Visualizza tutti i records in questa Rubrica
Versione Stampabile

NO TAP BRINDISI : sostegno ordine del giorno di Livia Dell'Anna

martedì 16 luglio 2019
NO TAP BRINDISI : sostegno ordine del giorno di Livia Dell'AnnaIl Movimento No TAP della provincia di Brindisi sostiene l’ordine del giorno presentato dalla Consigliera Comunale Livia Dell’Anna, Presidente della Commissione Ambiente del Comune di Brindisi, nel quale si chiede la dichiarazione di emergenza climatica del nostro territorio.

La discussione dell’ordine del giorno presentato dalla Presidente della Commissione Ambiente del Comune di Brindisi avverrà nella seduta del Consiglio Comunale di Martedì 16 Luglio con inizio alle ore 14,00.

Il Movimento No TAP della provincia di Brindisi chiede a tutti i Consiglieri Comunali di votare positivamente, auspicabilmente all’ unanimità, per l’ordine del giorno così da lasciare un segno concreto e tangibile di quello che alcune volte si dice solo a parole rispetto al pesante contributo climalterante che Brindisi ha già dato negli anni.

Una relazione lunga e dettagliata quella di Livia Dell’Anna sullo stato dell’ambiente a Brindisi che ha lo scopo di mettere uno stop ad ulteriori aggressioni al nostro territorio.

Dalla finta propaganda del processo di decarbonizzazione che approfitta del passaggio del gasdotto inutile TAP/SNAM (al quale se ne aggiungeranno almeno altri due) alle discariche mai bonificate , agli impianti inquinanti ecc..

Sono solo alcuni degli elementi che compongono il quadro disegnato dal Presidente della Commissione Ambiente.

Sono temi che hanno bisogno di una risposta: quella di dichiarare a Brindisi l’ emergenza climatica è un elemento importante per indurre la comunità a ragionare sulla soluzione delle problematiche legate ad essi.

La dichiarazione è in linea con tante altre realtà istituzionali nazionali, tra comuni, province e regioni, che già hanno deliberato per l’emergenza climatica o che sono in procinto di dichiararla.

Abbiamo bisogno di operare una inversione di tendenza a favore del clima abbandonando in primo luogo tutte le fonti fossili e abbandonando un modello di sviluppo deleterio per il pianeta.

Brindisi, una delle città simbolo dei cambiamenti climatici, potrebbe fare la sua importante parte bandendo dal suo territorio ogni forma di produzione di energia da fonti fossili per mettere le basi per un nuovo modello di sviluppo che sia a dimensione delle esigenze del pianeta.

Di azioni efficaci atte salvare il pianeta ne abbiamo assoluta necessità perché il tempo è poco.

Brindisi 15.07.2019

Per il Movimento NO Tap Cosimo Quaranta 347 7529891



Torna su