« Visualizza tutti i records in questa Rubrica
Versione Stampabile

OSTUNI : IL GATTO E LA VOLPE

giovedì 30 luglio 2020
OSTUNI : IL GATTO E LA VOLPEVenerdì 31 luglio, h. 21.15, il Teatro del Cerchio porterà, al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano la rilettura di due personaggi del grande classico Pinocchio

Tutti conosciamo il Gatto e la Volpe, i due personaggi del libro Pinocchio per le loro rocambolesche avventure, ma nessuno conosce la loro vera storia. Il Teatro del Cerchio di Parma porta in scena, per Teatro Madre Festival, venerdì 31 agosto, alle ore 21.15, al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano di Ostuni un grande classico rivisitato in chiave clownesca.

La scena è semplice: una panchina e un piccolo alberello dove il Gatto e la Volpe, in attesa che arrivi Mangiafuoco per offrir loro qualche “lavoretto”, si raccontano la loro vita passata e di come si siano ridotti in quello stato. Vorrebbero andare via ma non riescono, qualcosa li trattiene, perché capiscono che in quel luogo si sta svolgendo qualcosa di cruciale e, mano a mano che parlano, scoprono che esiste qualcosa di più importante degli zecchini d’oro di Mangiafuoco: sta nascendo una nuova amicizia.

Dopo “Amleto” continua la rilettura dei classici, che da anni il Teatro del Cerchio rivisita e trasforma per renderli adatti ai più piccoli e per non farli tramontare mai. Pur se originale, questa storia strizza l’occhio ai due personaggi di Aspettando Godot di S. Beckett cogliendo e trasformando alcuni temi e spunti (la solitudine, la ricerca di senso), facendoli così arrivare a un pubblico di giovanissimi.

Biglietto unico: euro 5. Info e prenotazioni al +39 389 265 6069.

Per maggiori info e dettagli sul programma completo di Teatro Madre Festival: www.paginebiancheteatro.it

Venerdì 31 luglio sarà anche l’occasione per far partecipare i più piccoli al Laboratorio di Circo e Teatro: un incontro magico e poetico, in cui è la natura a creare la scenografia perfetta per l’immaginazione. Il laboratorio, condotto da Anna Pinto e Maria Assunta Salvatore, per bambini e bambine dai 6 anni in su, sarà l’occasione per sperimentare le due discipline nelle loro diverse declinazioni: esercizi di giocoleria, giochi di equilibrismo e sospensione aerea, il lavoro sul corpo e nello spazio. Un modo per scoprire gli strumenti e gli attrezzi del circo e imparare ad utilizzarli attraverso il gioco del teatro. Il percorso completo prevede la frequenza di sei incontri, ma sarà possibile partecipare anche ad uno o più singoli appuntamenti. Il laboratorio si svolgerà dalle 18.30 alle 20. Costo del singolo incontro: 6 euro, 10 euro con il biglietto dello spettacolo. Posti limitati.
È obbligatoria la prenotazione al: +39 389 265 6069.

Botteghino e info utili


Torna su